© Copyright 1998/2022  P.IVA  12546450151

> Blog > Consumi consapevoli: 10 regole per rispettare l’ambiente

Consumi consapevoli: 10 regole per rispettare l’ambiente

In questa guida proponiamo 10 regole per rispettare l’ambiente: alcuni spunti per diminuire la propria carbon footprint e vivere in maniera più green e sostenibile. Questi accorgimenti, infatti, sono semplici e alla portata di tutti, ma fondamentali per contribuire alla salvaguardia del pianeta.

Prendersi cura dell’ambiente e rispettare la natura è una responsabilità di tutti. Questo impegno dev’essere condiviso da tutti i cittadini, che sono chiamati a evitare comportamenti scorretti per l’ambiente seguendo alcuni semplici gesti quotidiani. Cosa possiamo fare per contrastare il cambiamento climatico e proteggere il pianeta? Vi suggeriamo dieci comportamenti virtuosi e realmente efficaci.

1. Evitare di sprecare l’acqua

Il risparmio idrico è fondamentale per preservare l’acqua, una risorsa vitale e preziosa. Le azioni che possiamo compiere sono molto semplici, come ad esempio installare dei frangigetto ai rubinetti e ricordarsi di chiuderli mentre si svolgono altre operazioni.

2. Smaltire correttamente i rifiuti

Eseguire correttamente la raccolta differenziata è un gesto molto semplice che può fare la differenza. I rifiuti smaltiti male hanno un impatto considerevole sulla natura, inquinando l’ecosistema con gravi conseguenze per l’ambiente e la collettività. Un’ulteriore accorgimento utile per ridurre la quantità di rifiuti prodotta è quello di scegliere prodotti sfusi, quando possibile, o imballati in packaging riciclabili, compostabili e biodegradabili.

Spesso sono proprio gli imballaggi che ci aiutano a capire dove questi vanno differenziati: per quanto riguarda la plastica, infatti, esistono diciture in lettere seguite da numeri per permetterci di capire dove buttarla. Se i numeri sul nostro packaging sono compresi tra 1 e 6 significa che si tratta di prodotti in plastica riciclabile. I polimeri plastici indicati con la dicitura 7 OTHER, invece, comprendono anche prodotti compostabili e biodegradabili. A questi, può essere accompagnata la dicitura “plastica compostabile” e questa può essere smaltita con i rifiuti organici solo se sono prodotti conformi alla norma tecnica UNI EN 13432 e se sono opportunamente etichettati come prodotti riciclabili. I nostri bicchieri, ad esempio, sono siglati con il numero 7 e possono essere conferiti nella raccolta dell’organico. Leggere gli imballaggi è un piccolo accorgimento che può aiutare a fare la differenza!

3. Prediligere i prodotti a chilometro zero

Mangiare in modo consapevole aiuta a salvaguardare l’ambiente e la salute in un unico gesto. Scegliendo per la propria dieta prodotti a km 0, più freschi e a basso impatto ambientale, si sostengono i produttori locali e si diminuisce l’inquinamento dovuto al trasporto di materie prime. Un’idea per avere sempre prodotti freschi, locali, di stagione e a km 0 potrebbe essere quella di iniziare a coltivare il proprio orto, o iscriversi a gruppi di acquisto, per avere sempre un controllo diretto sulla qualità degli alimenti.

4. Migliorare l’efficienza energetica

Anche prestare attenzione all’utilizzo dell’energia fa parte delle 10 regole per rispettare l’ambiente. L’azione più semplice che possiamo fare è quella di staccare le prese quando non utilizziamo un elettrodomestico, ricordandosi anche di spegnere i led e le ciabatte multiprese. Anche acquistare elettrodomestici di classe A e lampadine a risparmio energetico aiuta a ridurre i consumi. Un altro metodo per tenere sotto controllo l’efficienza energetica delle nostre case è quella di mantenere una temperatura adeguata sia in estate sia in inverno, per far sì che gli impianti non siano sovraccaricati.

5. Sfruttare le energie pulite e rinnovabili

Per salvaguardare l’ambiente è essenziale cercare di utilizzare le energie rinnovabili. Preferendo l’eolico, il solare ed il fotovoltaico, infatti, si riducono di molto i consumi di energia elettrica e di combustibili fossili. Anche scegliere di utilizzare il trasporto pubblico, il car sharing elettrico presente in alcune città o mezzi ecologici come i veicoli ibridi, la bicicletta o il monopattino possono aiutare a limitare l’inquinamento atmosferico delle nostre strade, dando così una mano all’ambiente e alla nostra salute.

6. Usare detergenti ecologici

Un aiuto concreto per l’ambiente viene dalla scelta dei prodotti per la pulizia del corpo e della casa. Scegliendo detergenti e cosmetici eco-bio, senza parabeni e altre sostanze tossiche, evitiamo che queste vengano disperse nelle tubature, andando a inquinare i mari. Inoltre, acquistando questi prodotti sfusi o con imballaggi riciclabili, si contribuisce anche a ridurre i rifiuti ad essi legati.

7. Meno carta, più digitale

Evitiamo di sprecare la carta, stampando le e-mail e i documenti. Oggi è possibile gestire online tantissimi servizi, dalla domiciliazione delle bollette energetiche ai pagamenti digitali verso la Pubblica Amministrazione. Anche la burocrazia può essere snellita passando al digitale e velocizzando tutti i processi per i quali è utilizzata la carta: ne beneficia la comunità e l’ambiente e si preservano le foreste.

8. Piantare alberi e piante

Ampliando le aree verdi nelle città si riduce l’inquinamento atmosferico, migliorando la qualità dell’aria che respiriamo. Nel nostro piccolo, potremmo decidere di piantare degli alberi nel giardino: alcuni studi riportano infatti che un albero può assimilare in media ogni anno tra i dieci e i venti kg di CO2, fino ad arrivare a circa 200 kg nell’arco di 20 anni.

9. Acquistare prodotti eco sostenibili

Acquistare capi di abbigliamento sostenibili contribuisce alla tutela dell’ambiente. Scegliere tessuti come il cotone organico, la canapa, la seta o la lana significa ridurre l’impatto ambientale che deriva dall’acquisto di capi di fast fashion. Anche acquistare in negozi di seconda mano può essere una soluzione: scegliere abbigliamento vintage significa rimettere in circolo capi che sono ancora utilizzabili senza necessità di acquistarne di nuovi.

10. Tutti i vantaggi di un erogatore d’acqua

Un’idea efficace per tutelare l’ambiente è quella di scegliere un erogatore d’acqua per la casa. Con l’erogatore a boccioni si ha il vantaggio di avere acqua di sorgente pura e fresca sempre disponibile in modo semplice e veloce. Con il nostro servizio di consegna a domicilio, non ci sarà più il problema di doversi recare al supermercato per l’acquisto dell’acqua: questa infatti verrà consegnata comodamente a casa tua. Gli erogatori Smart di Blu ti permetteranno di avere acqua fredda e a temperatura ambiente, fredda e calda o fredda e gassata, a seconda delle tue esigenze. Potrai riempire la tua borraccia per portare l’acqua sempre con te o utilizzare la nostra caraffa per servirla in casa. Il risparmio e l’impatto positivo sull’ambiente è notevole: con il nostro servizio ci occupiamo infatti del ritiro e del riciclo al 100% dei boccioni vuoti.

Con Blu, non ci pensi più!

Se anche tu desideri provare l’erogatore a boccioni a casa tua contattaci o clicca sul bottone per configurare direttamente il servizio online.

Altri articoli

Potrebbero
interessarti anche...