© Copyright 1998/2023  P.IVA  12546450151

> Blog > Sostenibilità in palestra: idratazione e fitness a impatto zero

Sostenibilità in palestra: idratazione e fitness a impatto zero

sostenibilità acqua palestra

L’attenzione crescente verso la sostenibilità spinge ogni settore a ripensare il proprio quotidiano, con l’obiettivo di generare un minor impatto ambientale. Il settore fitness e wellness non fa eccezione, e tra le pratiche più facilmente adottabili nelle palestre e centri sportivi troviamo l’utilizzo di acqua proveniente da erogatori collegati alla rete idrica o dispenser a boccioni. Entrambe le soluzioni, infatti, garantiscono acqua di ottima qualità, comoda e buona da bere, riducendo la dispersione di rifiuti plastici.

Il mondo wellness e la sostenibilità

Il concetto di benessere non riguarda solo il corpo, ma anche la mente e l’ambiente in cui trascorriamo le nostre giornate. Il settore del fitness si sta trasformando in un esempio di sostenibilità a 360 gradi e sempre più strutture wellness stanno adottando pratiche sostenibili ed eco-green:  

  • Utilizzo di materiali eco-compatibili in fase di costruzione e di arredamenti realizzati con materiali sostenibili;
  • Adozione di sistemi di illuminazione a basso consumo energetico;
  • Raccolta e riciclo di acqua piovana per usi secondari;
  • Promozione di corsi fitness all’aperto per ridurre l’uso di energia in ambienti chiusi;
  • Parcheggi per biciclette e/o scontistiche per chi utilizza mezzi pubblici;
  • Incentivazione dell’uso di borracce riutilizzabili.

Più di recente si stanno affermando anche palestre e club che fanno della sostenibilità la propria mission, mettendo a disposizione degli iscritti dress kit 100% ecosostenibili, devolvendo parte dell’abbonamento ad associazioni che tutelano l’ambiente e proponendo corse per la raccolta dei rifiuti nella propria città.

In un’epoca in cui la sostenibilità risulta decisiva per lo stato di salute del nostro pianeta, è essenziale che anche il mondo del fitness e del benessere faccia la sua parte. Scegliere di utilizzare in palestra acqua da depuratori ed erogatori a boccioni non è solo una questione di qualità: rappresenta un impegno concreto verso sostenibilità e la protezione dell’ambiente.

Sostenibilità e innovazione fuori e dentro la palestra

L’innovazione tecnologica ha trasformato il modo in cui ci alleniamo, offrendo soluzioni che promuovono sia la forma fisica che la sostenibilità ambientale. Negli ultimi anni sono state sviluppate diverse app progettate per guidare gli utenti sia negli allenamenti in palestra che all’aperto. Alcuni programmi offrono anche consulenze nutrizionali, sottolineando l’importanza di un’alimentazione equilibrata e di una corretta idratazione.   Esistono già in Italia network capaci di andare oltre il semplice fitness. Offrono allenamenti personalizzati con personal trainer in tutta Italia, puntando sulla forma fisica e sulla sostenibilità: questa filosofia incoraggia infatti anche pratiche eco-friendly nella vita quotidiana.

Il ruolo fondamentale dell’acqua nel fitness

palestra sostenibilità acqua idratazione

L’acqua è l’elemento chiave per chiunque pratichi attività fisica. Durante l’allenamento, il corpo smaltisce liquidi attraverso il sudore, e per mantenere una corretta idratazione è essenziale reintegrare queste perdite.  

Idratarsi in maniera adeguata, oltre a migliorare le prestazioni, previene crampi, infortuni e accelera i tempi di recupero post-allenamento. Durante un’attività sportiva di un’ora, in genere si consiglia di bere 100-250 ml ogni 15 minuti. Farlo permette di contare su circa mezzo litro d’acqua nello stomaco mentre si pratica sport, così da prevenire la disidratazione.   Per mantenere l’equilibrio psicofisico durante l’attività, sport e idratazione devono procedere di pari passo. Le conseguenze collegate alla riduzione dell’acqua totale corporea (ATC) si verificano infatti secondo questa logica:  

  • Calo del 2%: termoregolazione compromessa e sensazione di sete;
  • Calo del 3%: soglia al limite della disidratazione;
  • Calo del 5%: le prestazioni sportive diminuiscono del 30%, con rischio di crampi e aumento della frequenza cardiaca.

Depuratori d’acqua: una scelta ecologica

Le palestre, i centri benessere e in generale sempre più strutture sportive stanno adottando erogatori e sistemi di filtrazione per garantire ai propri iscritti un’idratazione costante durante l’allenamento. Si tratta di una soluzione vantaggiosa per due motivi: garantisce acqua di alta qualità sempre a disposizione e contribuisce a ridurre l’impatto ambientale.  

Con i depuratori d’acqua collegati alla rete idrica di Blu puoi rendere l’acqua del tuo comune ancora più buona e sicura, personalizzando l’esperienza aggiungendo il tuo logo e la tua comunicazione. Offrirai ai tuoi clienti acqua filtrata e a km zero, senza alcun utilizzo di plastica.

Acqua in boccioni per la palestra: comodità e sostenibilità

palestra sostenibilità acqua erogatore smart

Gli erogatori a boccioni sono un’ottima alternativa ai depuratori. Forniscono acqua fresca direttamente in palestra, offrendo un benefit agli atleti che non dovranno più preoccuparsi di portare l’acqua da casa. Oltre a garantire un’acqua di qualità, gli erogatori a boccioni rappresentano una soluzione sostenibile. Eliminano la dispersione di plastica e l’utilizzo di bottigliette e promuovono un consumo consapevole e responsabile.

Blu: acqua e sostenibilità in palestra

Blu è attiva da oltre vent’anni con quattro stabilimenti e più di 30 sedi operative, garantendo un servizio diretto e senza intermediari. Forniamo acqua dagli stabilimenti più vicini a ogni realtà, riducendo l’impatto ambientale dei trasporti.   

Il nostro team dedicato offre consulenza e assistenza, e gli erogatori possono essere personalizzati con il tuo logo per dare maggiore risalto all’impegno green. L’approccio di Blu al mondo del fitness punta a dare vita a un impatto ambientale ridotto, per una corretta idratazione sempre sostenibile.

Altri articoli

Potrebbero
interessarti anche...